REAS 2017

CELTE a REAS 2017: consulenze tecniche e partnership di prodotto che fanno la differenza
12/09/2017

CELTE nasce nel 1981 da un’intuizione del fondatore e attuale AD Diego Carraro. Dopo una consolidata esperienza da progettista nel settore microelettronico al servizio di multinazionali, Carraro comprende la necessità per il settore industriale di potersi affidare a un partner commerciale in grado di supportare anche tecnicamente i propri clienti durante le fasi di progettazione e qualifica di nuovi prodotti. Una figura introvabile in quel periodo almeno fino all’esordio di CELTE, come ci spiega Luca Carraro oggi alla guida dell’azienda insieme al fratello Maurizio.


Società commerciale di medie dimensioni, sin dai primi passi mossi sul mercato CELTE si circonda e avvale di personale con elevate capacità tecniche, in grado di comprendere le esigenze dei propri clienti e trasferirle al meglio ai produttori. È questa la mission dell’azienda frutto di una precisa scelta del fondatore Diego Carraro, perseguita anche dai suoi successori. 

Come è cambiata nel tempo l’azienda? 
Oggi CELTE viene condotta da me, Luca, e mio fratello Maurizio. Io seguo la parte tecnica e commerciale delle Divisioni Termografia/DPI ed Elettroacustica, Maurizio i Componenti Elettronici. Da buoni fratelli ci siamo suddivisi i compiti sulla base delle nostre competenze e capacità, evitando inutili accavallamenti.

Quali settori di mercato raggiunge CELTE e con quali prodotti? 

CELTE è articolata in 3 Divisioni Commerciali: Componenti elettronici, Termografia/DPI ed Elettroacustica. Le divisioni soddisfano esigenze diverse e si rivolgono quindi a clienti molto eterogenei tra di loro. Focalizzando la mia risposta agli interessi professionali dei lettori della vostra rivista, certamente le Termocamere Infrarossi, le
Maschere NBCR e a Filtro e gli Autorespiratori DELTAIR, sono i prodotti che meglio si rivolgono alle loro necessità. In particolare la nostra Divisione Termografica/DPI si rivolge a Vigili del Fuoco, Protezione civile, AIB, Rescue team, Parchi Naturali, Guardie ambientali e Faunistiche, Forze dell’ordine e Forze Armate. Le Termocamere infrarossi, portatili o fisse, vengono impiegate da personale formato principalmente per 2 scopi: sfruttare differenze di temperature anche
minime (centesimi di grado) per permettere di stimare la presenza di focolai di incendio (anche sotterranei, al di sotto di sterpaglie e substrato boschivo), la presenza di grandi fonti di calore oltre muri e porte, ricerca di persone o animali (sia di giorno che di notte) in vaste aree o a lunga distanza; l’altra applicazione consente di poter ‘vedere’ in situazioni nelle quali l’occhio umano o altre tecnologie sono ‘cieche’, come in presenza di buio assoluto (ricordo che gli illuminatori hanno comunque necessità di piccole fonti luminose per funzionare), presenza di ambienti saturati di fumo (stanze, gallerie ecc.), nonché nebbia e foschia. Le Maschere NBCR e quelle a Filtro possono essere indicate per impieghi professionali (VVF, Reparti NBCR, Forze dell’ordine e Militari) oppure da Escape (maschere portatili, compatte e sigillate), riponibili ovunque o portate con sé, e utilizzate in caso di necessità e di urgenza. Trasparenti, per garantire la massima visione periferica e il riconoscimento di chi la indossa. Come s’intuisce dal loro nome, possono essere indossate rapidamente in pochi secondi, facilitando l’allontanamento dal pericolo in totale sicurezza. Le maschere da Escape sono prodotte dalle stesse società che producono i filtri di quelle professionali a garanzia di una qualità estremamente elevata. DELTAIR, ad esempio, è l’autorespiratore NFPA attualmente impiegato dalle squadre di VVF degli Stati Uniti. E’ dotato di maschera pieno-facciale, approvata anche in condizioni NBCR, con controllo diretto della pressione positiva e negativa, vetro a spessore differenziato per evitare distorsioni delle immagini, microfono bidirezionale incorporato nella maschera (che ne amplifica la qualità) collegato con vivavoce integrato agli spallacci, interfaccia per collegamento con la radio in dotazione e antenna incorporata nel telaio. La struttura già leggera viene ulteriormente alleggerita da bombole a misure variabili in fibra di carbonio ultralight fino a 4.500 psi. Sono, inoltre, disponibili numerosi accessori tecnologici e personalizzazioni.

Avete molti concorrenti? Cosa vi distingue da loro? 
Le nostre Divisioni Commerciali sono trasversali a più settori, quindi definirne i concorrenti è complesso. Tuttavia la nostra attività di customizzazione (collaborare con i produttori, progettando e sviluppando dispositivi sulla base di precise esigenze dei nostri clienti) ci permette di instaurare con i nostri clienti solidi legami, fondati sulle nostre competenze e sul supporto pre e post vendita. CELTE non è un distributore tradizionale, ma soprattutto un consulente tecnico, al quale rivolgersi per ricevere risposte. Gestendo i maggiori brand nel settore termografico e dei respiratori, siamo in grado di suggerire al cliente la migliore soluzione per l’applicazione desiderata.

Quali sono le certificazioni che dovete rispettare? 
Siamo chiamati a collaborare con clienti diversi e a soddisfare richieste anche complesse. Operiamo sia nel settore Antincendio che in quello Industriale, Militare e Avionico. Per tale ragione oltre a certificazioni qualitative ISO 9001, indispensabili per garantire processi codificati e in grado di rispondere ai clienti in tempi rapidissimi, possediamo certificazioni/autorizzazioni rilasciate da organismi nazionali e sovranazionali (Prefettura, Ministero della Difesa, Ministero degli Interni, Nato), che ci permettono di operare anche in settori più specialistici come quello della Pubblica Sicurezza e Militare.


All’interno dell’azienda viene offerta una formazione specifica? 
Il nostro personale, sia tecnico che commerciale, viene costantemente formato. La formazione avviene sia internamente, tramite corsi messi a disposizione da partner terzi specializzati, sia dai parte dei produttori che rappresentiamo, con periodici corsi di aggiornamento. La formazione e gli aggiornamenti costituiscono il valore aggiunto del nostro lavoro: un distributore è in grado di rispondere ai quesiti, anche complessi, dei propri clienti, solo se conosce a fondo il prodotto.

Quali sono le vostre dimensioni e di quali collaboratori, tra interni ed esterni, vi avvalete? 
CELTE ha chiuso l’esercizio 2016 con un fatturato prossimo ai 10 Mln di euro. Gli anni passati sono stati duri per tutti, e noi non siamo stati risparmiati. Abbiamo però reagito a un mercato globale in forte contrazione, aiutati dai nostri collaboratori, che hanno continuato a garantire la nostra proverbiale qualità di servizio, e dai nostri clienti che ci hanno confermato la loro fiducia, forse anche grazie al buon lavoro fatto in precedenza. CELTE ha due sedi principali, quella centrale in provincia di Milano (Cernusco sul Naviglio), sede legale, amministrativa e logistica per tutto il nord Italia ed un Branch office a Roma, per il centro e il sud Italia (Isole comprese). Il nostro personale commerciale opera su tutto il territorio nazionale ed è in grado di raggiungere ogni cliente in tempi estremamente rapidi. A queste sedi si aggiungono, inoltre, i nostri rappresentanti commerciali, in specifiche regioni quali Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta, nelle quali un nostro presidio in loco è in grado di rispondere tempestivamente ai nostri clienti.


Chi è il vostro interlocutore primario? 
Il nostro interlocutore naturale è un tecnico che necessita di rispondere a una esigenza interna ma non possiede informazioni e know-how tecnico per poter decidere cosa fare. In questi casi veniamo coinvolti, ci facciamo spiegare dal cliente le reali esigenze, eventuali implicazioni interne e le tipologie di apparati tecnologici già impiegati per studiarne le compatibilità. Prepariamo le soluzioni tecniche migliori, nell’ottica anche di un risparmio economico complessivo, dimostriamo la soluzione proposta e - a seconda dei casi -, la lasciamo al cliente per testarla gratuitamente. Una volta definita la soluzione gradita, cooperiamo con gli uffici acquisti in maniera tradizionale. Ovviamente, non sempre sono necessarie soluzioni particolari; in tali casi rispondiamo direttamente agli uffici acquisti per soddisfare richieste già consolidate o standard.

Quali sono gli obiettivi che vi siete prefissati? 
“La nostra fortuna sono i nostri clienti” e i nostri clienti sono soddisfatti del rapporto che hanno con noi. Per questo ogni nostra azione, ogni progetto, ogni offerta, o spedizione viene fatta per soddisfare il cliente oggi, nell’ottica di continuare a servirlo in futuro. Quindi, massima attenzione alla qualità del servizio, alla soddisfazione del cliente e ai costi. Questo è quello che noi ci siamo prefissi per il futuro.