REAS 2015
Wednesday, April 15, 2015 Buyers Day: una giornata dedicata agli incontri BtoB REAS è la fiera del settore emergenza, primo soccorso e antincendio promossa dal 10 al 12 ottobre 2014 al Centro Fiera di Montichiari (BS). Grazie alla presenza delle principali realtà produttive e commerciali del settore e al forte legame con Istituzioni, Corpi dello Stato, Enti e Associazioni di volontariato, REAS ha conquistato la leadership nazionale degli eventi di settore. Ogni anno, con una superficie espositiva di 20.000 mq., la fiera richiama oltre 18.000 visitatori: un mix unico di operatori (produttori, distributori, referenti di enti e istituzioni) e di volontari attivi nell’ambito di associazioni e organizzazioni del sistema emergenza.

In occasione di REAS 2015, venerdì 9 ottobre, verrà promosso il BUYERS DAY, una giornata speciale in cui i produttori potranno incontrare distributori ed operatori con l’obiettivo di accrescere il proprio business. REAS risponde così anche alla crescente domanda del mercato straniero di avere partner specializzati per promuovere i propri prodotti in Italia.

Il Centro Fiera investe in internazionalizzazione e guarda con attenzione al mercato europeo”, spiega Germano Giancarli, presidente del Centro Fiera. “L’obiettivo per l’internazionalizzazione è l’incoming di buyers esteri specializzati del settore.
Thursday, March 19, 2015 Germano Giancarli: "REAS e il Centro Fiera investono in internazionalizzazione e guardano con attenzione al mercato europeo" Per il mercato della safety è partito il conto alla rovescia in vista di INTERSCHUTZ, fiera quinquennale leader mondiale della protezione civile, antincendio, anticatastrofe e della sicurezza che si terrà ad Hannover dall'8 al 13 giugno 2015. 80 le aziende italiane che risultano iscritte ad oggi. Attesi più di 125.000 visitatori provenienti da tutto il mondo. In quest’edizione, come annunciato, anche REAS, fiera annuale leader in Italia per il settore emergenza, sarà presente con una partecipazione speciale nell’ambito della collettiva italiana − organizzata per la prima volta a INTERSCHUTZ dalla filiale italiana di DEUTSCHE MESSE− che occuperà circa 200 mq. nel padiglione 26. Sarà l’occasione per promuovere REAS e l’intero sistema dell’emergenza italiano, proponendo la visita a REAS 2015, in calendario al Centro Fiera di Montichiari (BS) dal 9 all'11 ottobre, in abbinamento ad EXPO 2015. 

La presenza italiana ad INTERSCHUTZ culminerà, martedì 9 giugno, con la Giornata del Paese Partner Italia promossa da REAS. Sarà un momento d’incontro tra Istituzioni, Associazioni e Aziende, per presentare in un contesto internazionale i punti che rendono il sistema italiano di gestione dell’emergenza un modello per molti Paese europei. Avrà questo obiettivo, ad esempio, la presenza in fiera della Croce Rossa Italiana, invitata dalla Croce Rossa Tedesca, e dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze, invitato dalla Associazione tedesca per la protezione antincendio Vfdb.

Il Centro Fiera investe in internazionalizzazione e guarda con attenzione al mercato europeo”, spiega Germano Giancarli, presidente del Centro Fiera. “L’obiettivo è l’incoming di buyers esteri specializzati, con una ricaduta diretta sul manifatturiero locale. Va in questa direzione la partnership con Deutsche Messe AG che ha posto le basi per accrescere il richiamo internazionale di REAS. Proprio la promozione di REAS 2015 sarà al centro della Giornata del Paese Partner Italia che, il prossimo 9 giugno, sarà l’occasione per illustrare ai partners europei il modello italiano di gestione dell’emergenza.” 

REAS è infatti un punto di riferimento per Istituzioni, Corpi dello Stato, Enti, Associazioni ed Aziende. Con 20.382 ingressi, l’edizione 2014 ha fatto segnare un incremento del 15% rispetto all’anno precedente. L’apprezzamento degli operatori professionali e volontari del settore emergenza conferma nei numeri la leadership di REAS nel panorama nazionale delle fiere di settore.

Nell’anno di EXPO 2015, la missione ad Hannover ci darà inoltre l’opportunità di promuovere le eccellenze produttive del nostro territorio”, continua Germano Giancarli. “Il connubio tra REAS e INTERSCHUTZ è un’opportunità unica per valorizzare il sistema produttivo ed economico italiano e la ricchezza del patrimonio culturale e turistico del nostro Paese.
Wednesday, March 18, 2015 Andreas Züge: "La Giornata del Paese Partner Italia valorizza e promuove l’eccellenza italiana del settore safety" La Giornata del Paese Partner Italia promossa da REAS, in programma martedì 9 giugno, sarà l'evento clou della presenza italiana ad INTERSCHUTZ. Un momento d’incontro tra Istituzioni, Associazioni e Aziende, per presentare in un contesto internazionale i punti che rendono il sistema italiano di gestione dell’emergenza un modello per molti Paese europei. 

“La Giornata del Paese Partner Italia è il naturale risultato della stima e della considerazione, di cui l’eccellente sistema italiano di gestione delle emergenze gode a livello internazionale”, dichiara Andreas Züge, direttore generale di HANNOVER FAIRS INTERNATIONAL GMBH. “Questa giornata rafforzerà la partnership tra Deutsche Messe AG e REAS permettendo così ulteriori future sinergie per promuovere l’eccellenza del made in Italy nel mondo.

Appuntamento immancabile è la collettiva italiana che quest’anno occuperà più di 200 metri quadri di superficie espositiva”, prosegue Andreas Züge. “La lounge al suo interno sarà punto di partenza e di arrivo per numerose iniziative, che abbiamo in serbo per valorizzare e promuovere l’eccellenza italiana del settore safety. Sono certo che i nostri espositori italiani sapranno cogliere al meglio le numerose opportunità per promuovere il loro prodotto e per stabilire nuovi network internazionali. A tre mesi dall’inizio di INTERSCHUTZ il numero di espositori italiani ha già nettamente superato il risultato del 2010, a riprova del fatto che le aziende considerano INTERSCHUTZ una fiera irrinunciabile.
Friday, March 06, 2015 Sicurezza e gestione dei grandi eventi alla vigilia di EXPO 2015: i risultati del workshop ospitato da REAS Con il convegno dal titolo “Sicurezza e gestione di grandi eventi alla vigilia di EXPO 2015”, promosso il 10 ottobre 2014 in occasione di REAS 2014 dalla rivista La Protezione Civile Italiana, sono stati affrontati temi chiave per lo sviluppo del settore emergenza nel medio e lungo periodo.

Il workshop  introdotto e moderato dal direttore Franco Pasargiklian è stata un’occasione di confronto tra il modello di gestione dell’emergenza italiano e gli standard operativi europei, in particolare della protezione civile tedesca, con l’intervento in qualità di relatori di Dirk Aschenbrenner, presidente dell’Associazione Nazionale Tedesca Vigili del Fuoco, Dirk Oberhagemann, responsabile della ricerca dell’Associazione Nazionale Tedesca Vigili del Fuoco, Silvano Barberi, comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Milano, e Antonio Pugliano, esperto di NBCR della Direzione regionale dei VVFF della Lombardia.

La rivista La Protezione Civile Italiana, organizzatrice dell’evento, ha dedicato un ampio resoconto ai lavori del workshop. 
>>> SCARICA L’ARTICOLO
Tuesday, February 17, 2015 Giornata Paese Partner Italia: REAS ad INTERSCHUTZ per promuovere il sistema dell’emergenza italiano Per il mercato della safety è partito il conto alla rovescia in vista di INTERSCHUTZ, la fiera leader mondiale della protezione civile, antincendio, anticatastrofe e delle sicurezza che si terrà ad Hannover dall'8 al 13 giugno 2015. 

In quest’edizione, come annunciato, anche REAS sarà presente con una partecipazione speciale nell’ambito della collettiva italiana − organizzata per la prima volta a INTERSCHUTZ − che occuperà circa 200 mq. nel padiglione 26. Sarà l’occasione per promuovere REAS e l’intero sistema dell’emergenza italiano, proponendo la visita a REAS 2015, in calendario al Centro Fiera di Montichiari (BS) dal 9 all'11 ottobre, in abbinamento ad EXPO 2015. Un’opportunità unica per valorizzare le eccellenze del sistema produttivo italiano e la ricchezza del patrimonio culturale ed economico del nostro Paese, con ricadute dirette sul comparto turistico.

La presenza ad INTERSCHUTZ culminerà, martedì 9 giugno, con la GIORNATA DEL PAESE PARTNER ITALIA promossa da REAS. Sarà un momento di incontro tra Istituzioni, Associazioni e Aziende, per presentare in un contesto internazionale i punti che rendono il sistema italiano di gestione dell’emergenza un modello per molti Paese europei. 

All’area lounge del padiglione 26, adiacente lo stand REAS, sarà il punto di partenza per una conferenza stampa a cui parteciperanno rappresentati delle istituzioni italiane e del protocollo di Hannover Messe e una “Walking Press Conference” che farà tappa presso alcune delle aziende italiane espositrici a INTERSCHUTZ. A concludere la giornata, è previsto  un “Aperitivo Italiano” all’insegna dei prodotti italiani.

Lo stand REAS – ITALIA PAESE PARTNER, dunque, darà l’opportunità di promuovere l’incoming di buyers esteri in Italia e il rafforzamento dei legami di partnership e cooperazione internazionale.
Wednesday, January 07, 2015 INTERSCHUTZ 2015: un trampolino di lancio per REAS e per il sistema emergenza MONTICHIARI. L’occasione è troppo ghiotta per lasciarsela scappare: sfruttare l’invito alla Fiera di Hannover, in Germania, trasformandolo in un potenziale trampolino di lancio non solo per REAS e per il Centro Fiera del Garda, ma anche per alcuni settori dell’economia italiana, come ad esempio il turismo, che anche a Brescia e in alcune città vicine trovano terreno fertile. Per capire il ragionamento bisogna partire dal fatto che REAS, il principale Salone italiano dedicato all’emergenza, che da alcuni anni va in scena in autunno al Centro Fiera del Garda di Montichiari, è stato invitato in Germania, al più importante evento mondiale del settore.

«Il mercato italiano della safety - ricorda l’assessore al Bilancio e Tributi di Montichiari, Renato Baratti -, quindi anche REAS, che ne è la vetrina più completa e autorevole, saranno sotto le luci dei riflettori di INTERSCHUTZ, ospiti d’onore alla fiera mondiale quinquennale che, dedicata a protezione civile, antincendio, anticatastrofe e sicurezza, è in programma ad Hannover dall’8 al 13 giugno 2015. È una clamorosa novità, che darà particolare risalto alla riconosciuta preminenza italiana nel campo del soccorso. Lo stand di RAAS ospiterà le delegazioni del Comune di Montichiari e delle organizzazioni che operano nel campo della promozione e della valorizzazione turistica del territorio bresciano, che avranno addirittura giornate speciali a loro dedicate». È un’occasione che non dobbiamo e possiamo perdere, continua Renato Baratti: «Per questo lancio l’appello a tutti gli enti pubblici ed economici bresciani, cremonesi e mantovani, a puntare su Montichiari. È in tal senso che a breve estenderemo l’invito alla partecipazione a INTERSCHUTZ anche alle Province di Brescia e Cremona. Se ci presentiamo uniti e consapevoli della nostra "forza", dalla Germania potremo attirare nuovi visitatori (non solo a Montichiari) anche nell’ambito turistico, con inevitabili e positive ricadute sull’immagine della nostra città».

L’importanza dell’ INTERSCHUTZ di Hannover, continua l’assessore, «è testimoniato anche dalla presenza del Presidente della Repubblica tedesca, della cancelliera Angela Merkel, dei capi dipartimento ed i commissari provenienti da tutta Europa. Per il Centro Fiera del Garda sarà presente il neo presidente Germano Giancarli. Grazie a questa partecipazione daremo una spinta importante a tutto il settore fieristico, a partire da REAS, la cui edizione 2015 è in programma, come sempre, nel mese di ottobre». Insomma: nella speranza che possa diventarlo anche per altre realtà locali e no, «INTERSCHUTZ è comunque un vero e proprio trampolino di lancio per Centro Fiera. Non a caso abbiamo in corso diversi contatti interessanti per altre fiere. Vogliamo aprire il più possibile il nostro polo fieristico al mondo e alle realtà internazionali che operano con successo: solo così sapremo vincere le sfide del futuro, navigare in acque più tranquille delle attuali e, perché no?, persino anticipare le tendenze del mercato, stringendo accordi con i Paesi emergenti». La «vetrina» del calendario delle manifestazioni, a partire da domenica prossima, è già ricca di appuntamenti ed impegni. 

>> SCARICA L'ARTICOLO IN PDF

(Fonte: Giornale di Brescia, 5 gennaio 2015, pagina 11)
Wednesday, December 03, 2014 REAS: the success is in the numbers AN INCREASE IN VISITORS
Double-figure growth for Italy’s leading event in the emergency sector

An increase in visitors for REAS 2014. With 20,382 visitors through the doors, the 2014 edition registered a 15% increase on the previous year’s figures. The appreciation of emergency sector professionals and volunteers confirms, with its numbers, that REAS is the leading trade fair in the national scenario.



FIELD OF INTEREST
Three areas, a single concept

Visitors to REAS are volunteers in the sector or professional workers who fall into one of the exhibition’s three areas of interest: emergency first aid (56.4%); emergency civil protection (29.3%); emergency fire-fighting (14.3%).



QUALIFICATION
The leaders of the emergency sector at the show

Visitors to REAS are professional workers (20.7%) and volunteers in the sector (79%). The exhibition is a meeting point for all players involved at every level in the national protocol on emergency management.



ROLE HELD WITHIN THE COMPANY
At REAS who decides in the company

Manufacturing, sales and distribution organisations in the emergency sector not only send their technical staff and consultants to the exhibition, but also those within the company with managerial positions and the authority to make decisions (34.1%). Exhibiting at REAS means coming into direct contact with the leading companies in the market.



ROLE WITHIN THE ASSOCIATION
The world of associations and volunteers chooses REAS

REAS is the reference point for volunteers in the emergency sector. In particular, there has been an increase in the number of visitors who hold senior roles within companies or associations: chairmen (7,6%) and managing directors (20%).



REAS FOR BUYERS
Qualified visitors with direct decision-making capacity

REAS is a strategic event for those who have a decisive role in purchasing within their company, organisation or association. So exhibiting at REAS means coming into contact with those that are directly responsible for budgeting.



HIGH SATISFACTION
Broad consensus for an exhibition that never disappoints

A visit to REAS is always useful and guarantees a concrete return. The figure emerges from the level of satisfaction which, in the 20,382 visitors to REAS, is very high (52.5%) or high (38.3%).

La Fiera di Vita in Campagna
Tuesday, April 07, 2015 La Fiera di Vita in Campagna conquista quota 45.000 Raggiunte le 45.000 presenze, con un incremento del 13% rispetto all'anno scorso per la Fiera di Vita in Campagna, l’appuntamento più “green” dell’anno per gli italiani che coltivano uno spazio verde e per gli appassionati di vita rurale, svoltasi da 27 al 29 marzo 2015 al Centro Fiera del Garda a Montichiari (Brescia). Soddisfazione per Giorgio Vincenzi, direttore della rivista di Edizioni L’Informatore Agrario Vita in Campagna, organizzatrice della manifestazione: “Una conferma della bontà della formula della manifestazione, con stand specializzati e oltre 180 corsi gratuiti in una fattoria ricostruita dal vero, dislocati in 5 padiglioni su una superficie espositiva di 30.000 mq. Molto positiva la collaborazione attivata con l'ente fieristico in 5 edizioni in costante crescita per afflusso di pubblico e ricchezza di iniziative attivate”. Tra le prime anticipazioni per l'edizione 2016, l'allestimento di un'area dedicata ai piccoli frutti, dai mirtilli rossi alle bacche gojii, molto amati per le loro proprietà antiossidanti. 

La Fiera di Vita in Campagna è l’unica mostra-mercato in Italia che offre oltre 180 corsi-incontri gratuiti tenuti da esperti su orto, giardinaggio, potatura del frutteto, vigneto e oliveto, e all’allevamento di animali da cortile. In particolare quest'anno è stato allestito nel Padiglione 7 il Salone della casa di campagna con un’ampia esposizione di antichi arredi rustici, mentre il Padiglione 8 è stato interamente dedicato al Salone di Origine e offrirà la possibilità di conoscere, assaggiare e acquistare prodotti agroalimentari italiani di qualità agli stand, attraverso eventi ed iniziative formative ad hoc.

TENDENZE E CURIOSITA' DALLA FIERA DI VITA IN CAMPAGNA 2015

ORTO BIOLOGICO IN CRESCITA, una passione che coinvolge dagli adolescenti agli anziani, con prevalenza per la fascia d’età tra i 30 e i 50 anni e coltivato per la massima parte da donne. Lo ha testimoniato Luca Conte in un affollato convegno alla Fiera di vita in Campagna, in base ai suoi otto anni di esperienza in formazione e autore del nuovo libro di 
Edizioni l'Informatore Agrario "L'orto biologico". "Non solo viene coltivato senza utilizzare fertilizzanti e antiparassitari e attraverso un controllo personale - spiega Luca Conte - ma anche per il piacere di esercitare un'attività manuale di cui si vedono i frutti giorno dopo giorno. Il fatto di risparmiare è un aspetto non prioritario". Un trend confermato anche da Lorenzo Roccabruna, esperto di orticoltura i cui corsi sono stati tra i più seguiti in fiera: “In generale sempre più uomini e donne coltivano un proprio orto in un rinnovato rapporto con la natura. La maggior parte lo fa per hobby, ma alcuni realizzano piccole produzioni che vengono gestite da Gruppi di Acquisto Solidali”. “L’orto biologico” è un manuale che fornisce le conoscenze di base e spiega le tecniche da utilizzare per affrontare con successo la coltivazione degli ortaggi per il consumo familiare. Insegna ad allestire l’orto, gestire caratteristiche e fertilità del terreno, seminare e trapiantare correttamente, comprendere il rapporto tra piante e acqua, tra ortaggi e infestanti con un approccio biologico, applicando cioè i principi dell’agroecologia, in modo da utilizzare minori quantità di tempo, acqua, concimi e antiparassitari. Un ricco repertorio di immagini (oltre 300 tra foto e disegni a colori), di schede con esempi pratici e soprattutto la possibilità di accedere a 16 lezioni video su YouTube, in cui l’autore approfondisce le tematiche del testo, rendono la comprensione ancora più immediata e fanno di questo volume un’opera unica nel panorama nazionale.

FATTORIA LIVE! Il Padiglione 2, che presentava una vasta esposizione di animali da cortile, è stato preso d'assalto da famiglie e scolaresche sin dal primo giorno di fiera. Particolare interesse hanno riscosso la mostra con 44 razze italiane selezionate di conigli, oltre a pecore, tacchini, pavoni, colombi e galline; i più piccoli hanno gremito le aree dove si potevano accarezzare pulcini. Tra gli animali più acquistati: pulcini, polli ornamentali e conigli. Molto apprezzati anche i laboratori organizzati da alcune fattorie didattiche, in uno spazio allestito con balle di fieno, in cui i bambini hanno imparato a realizzare spaventapasseri o ricette contadine. 

SHOPPING VERDE. La Fiera di Vita in Campagna si è confermata anche come opportunità qualificata di acquisto: tra i prodotti più venduti piante da frutto, in particolare da varietà antiche, sementi, bulbi, fiori e ortaggi come pomodori, lattughe, erbe aromatiche e peperoncino piccante. Segnali molto positivi dagli espositori di attrezzature e macchine per il verde e il guardinaggio che hanno registrato quest'anno oltre al tradizionale interesse dal pubblico, una maggiore propensione all'acquisto rispetto alle precedenti edizioni della fiera.

CASA DI CAMPAGNA. Nel nuovo Salone della Casa di Campagna il pubblico ha gremito le aree con i corsi gratuiti per restaurare mobili, realizzare tinture per filati utilizzando piante, bricolage e decorazione. In crescita l'interesse per prodotti utili a risanare l'umidità e tecnologie per il risparmio energetico. Molto apprezzate anche le soluzioni di arredo rustico per la casa.

GOLOSITA' INTROVABILI ALTROVE. Al Salone di Origine, che presentava tipicità frutto di opere di valorizzazione da Nord a Sud Italia, gremiti gli stand dove si poteva conoscere, assaggiare e comprare formaggi, vino, salumi dalla Lombardia alla Basilicata, frutta, agrumi calabresi o siciliani, grani antichi, bergamotto della provincia di Reggio Calabria, conserve e mostarde di tradizione mantovana, zafferano. Affollate le presentazioni di prodotti da assaggiare finger food o di introduzione alla degustazione organizzate da diversi Gal e Regioni, i corsi gratuiti per imparare a fare la pasta sfoglia e la pasta o i minicorsi di assaggio di olio, miele e vino. Da segnalare l'attenzione sempre più importante che il visitatore della fiera riserva alle iniziative per conoscere tipicità  e la competenza acquisita, che hanno segnato il successo di iniziative formative anche nell'area Incontri-Corsi, dai salumi ai formaggi ai vini. Molto seguiti - per una tendenza in crescita, che appassiona sempre più italiani - i corsi per imparare a fare la birra in casa con indicazioni utili per l'autoproduzione: la scelta del lievito è fondamentale, può essere a bassa o ad alta fermentazione e cambierà anche il gusto finale.

CULTURA CONTADINA. Hanno contribuito al successo della manifestazione un fitto programma di eventi, mostre fotografiche e su trattori d'epoca, nonchè la possibilità di visitare gratuitamente il museo agricolo “Giacomo Bergomi” dedicato al vecchio mondo agricolo dell’arco alpino.

Monday, March 09, 2015 Sempre più verde La Fiera di Vita in Campagna Quinta edizione, cinque Padiglioni per la Fiera dedicata agli agricoltori per hobby, che amplia la sua superficie a 30.000 mq (+20% rispetto al 2014) – “Due i Saloni tematici da non perdere: il Salone della casa di campagna e il Salone di Origine, dove si troveranno le migliori produzioni tipiche italiane” anticipa Giorgio Vincenzi, direttore di “Vita in Campagna”.

Dal 27 al 29 marzo 2015 torna al Centro Fiera di Montichiari la Fiera di Vita in Campagna, l'appuntamento più "green" dell'anno per gli italiani che coltivano uno spazio verde e per gli appassionati di vita rurale.

>> LEGGI IL COMUNICATO
Monday, March 24, 2014 Record di 40.000 visitatori per la 4a edizione della Fiera di Vita in Campagna Raggiunti 40.000 visitatori paganti in tre giorni per la Fiera di Vita in Campagna, manifestazione che ha attratto visitatori da Nord a Sud Italia in 4 Padiglioni su una superficie di 24.000 mq. - Tendenze:agli agricoltori per passione piacciono gli agrumi in vaso, pomodori e zucchine da coltivare in verticale in orti pensili o su terrazzo, oltre che gli animali di bassa corte; in diffusione gli orti sinergici, che non comportano lavorazione di terreno.

Eccezionale gradimento di pubblico per la Fiera Vita in Campagna, la manifestazione per gli appassionati di campagna e di verde che dal 21 al 23 marzo ha attratto giovani, famiglie e scolaresche al Centro Fiera di Montichiari. Più che positivo il bilancio del pubblico pagante: in tre giorni hanno fatto il loro ingresso nei 4 Padiglioni allestiti quest'anno 40.000 visitatori paganti, con un incremento di circa il 20% rispetto allo stesso periodo nel 2013. “Un grande successo di pubblico che ha premiato una formula collaudata sin dalla prima edizione: la mostra-mercato e la possibilità di imparare grazie a oltre 130 corsi tecnici gratuiti “ spiega soddisfatto Giorgio Vincenzi, direttore della rivista Vita in Campagna, organizzatrice dell'evento.
Il via vai di visitatori è iniziato sin dalle prime ore del venerdì, l'afflusso agli stand è stato pressochè ininterrotto, 2 persone su 5 entranti è uscita con una piantina, sementi da orto o un prodotto tipico. Tra le piante più acquistate e al centro dell'interesse del pubblico agrumi in vaso, pomodori e zucchine da coltivare “in verticale”, a testimonianza del boom che stanno registrando gli orti pensili e sul terrazzo. Ultima tendenza: l'orto sinergico, che non comporta lavorazioni di terreno, sempre più coltivatori appassionati prediligono inoltre prodotti naturali. Molto in voga le varietà antiche di alberi da frutto, in particolare di ciliege, albicocche e pesche, la moda spinge verso i frutti del benessere, piante con frutti dalle elevate proprietà antiossidanti. Anche nella casa di campagna - ampliata in questa edizione con corsi gratuiti di dècoupage, restauro mobili e nuove fonti energetiche a basso impatto ambientale - ampio il seguito riscontrato presso questo pubblico particolarmente informato e attento. Significativo il gradimento, da grandi e piccini, per gli animali di bassa corte, a cui è stato dedicato un intero padiglione, in particolare sono state molto apprezzate, anche per gli aspetti ornamentali, le razze di polli Cocincina.  
Dalla campagna alla tavola nel nuovo Padiglione 8, eccezionalmente dedicato a stand, presentazioni e degustazioni di prodotti tipici agroalimentari, che ha visto sabato il boom delle presenze grazie all'eterogenea varietà di proposte. Nel Salone di Origine si potevano infatti conoscere e acquistare da spremute di agrumi della provincia di Reggio Calabria, con alla testa il pregiato e salutare bergamotto, a salumi, specialità casearie, prodotti da forno, mieli, zafferano, erbe aromatiche, passate e confetture di Lombardia, Veneto, Puglia, Reggio Calabria e Sicilia, in uno stuzzicante viaggio tra territori vocati per le produzioni di alta qualità da Nord a Sud Italia.
Monday, March 10, 2014 Dal 21 al 23 marzo, quattro padiglioni per la Fiera dedicata agli agricoltori per hobby Dal 21 al 23 marzo 2014 ritorno in grande stile per la Fiera di Vita in Campagna a Montichiari (Brescia), l’appuntamento nazionale giunto alla sua quarta edizione espressamente dedicato agli italiani che coltivano uno spazio verde o appassionati di campagna. Organizzata dalla rivista di Edizioni L’Informatore Agrario Vita in Campagna, si conferma come l’unica mostra-mercato in Italia che offre corsi-incontri gratuiti tenuti da esperti in una piccola fattoria ricostruita dal vero dove vengono simulate le principali attività di campagna. Un appuntamento di richiamo con prodotti, attrezzature e dimostrazioni che consentono all’agricoltore per passione di approfondire le proprie conoscenze tecniche nelle aree orto, giardino, frutteto, vigneto, oliveto, allevamenti e che nel 2014 presenterà un carnet di iniziative ancora più ricco e stimolante.
“Dopo il successo di pubblico crescente che l’anno scorso ha portato in 3 giorni quasi 34.000 visitatori, nel 2014 abbiamo deciso di ampliarla su 4 Padiglioni, per una superficie di circa 24.000 metri quadrati – spiega Giorgio Vincenzi, direttore di Vita in Campagna. La novità di punta è costituita dal Padiglione 8, che sarà interamente dedicato al “Salone di Origine – Prodotti tipici & Territorio”, grazie al quale sarà possibile conoscere, assaggiare e acquistare prodotti agricoli provenienti da numerose regioni d’Italia in uno stuzzicante percorso di valorizzazione delle tipicità italiane”.
Le prime anticipazioni per l’edizione 2014:
Oltre 100 corsi tecnici gratuiti in una fattoria ricostruita dal vero
Un mondo “verde“ da scoprire in 3 Padiglioni diversi, dove gli esperti mostreranno le principali operazioni da svolgere “dal vivo” per favorire la massima facilità di apprendimento. In particolare nel Padiglione 5, attorno alla casa di campagna, saranno ricostruiti un giardino, un orto e una zona dedicata all’allevamento delle api; nel Padiglione 1 si troveranno un frutteto, un vigneto e un noccioleto; il Padiglione 2 ospiterà un oliveto e gli animali con le mostre delle razze di conigli, di avicoli e di colombi. Tra i temi che saranno affrontati in un coinvolgente “a tu per tu” con il pubblico: la potatura, gli innesti, la messa a dimora delle piante e le diverse tecniche di coltivazione, l’allevamento di galline, tacchini, anatre, oche, conigli, capre e di animali da compagnia e la gestione di un apiario. Ampio spazio sarà inoltre dedicato alla manutenzione della casa di campagna e al risparmio energetico.

Appuntamento esclusivo con le tipicità italiane
Nel Padiglione 8, nel “Salone di Origine-Prodotti tipici italiani” saranno di scena i territori più suggestivi e i saperi e sapori più golosi del “made in Italy”. Ricco il calendario di eventi quotidiani, tra presentazioni, degustazioni e viaggi nel gusto da nord a Sud d’Italia. In primo piano la tipicità e la qualità delle produzioni, per imparare ad apprezzare le bellezze e le peculiarità delle zone d’origine. Tornano inoltre, a grande richiesta, i corsi gratuiti di cucina.

Speciale bimbi: “Impara e divertiti con la natura” nelle fattorie didattiche
Nuove attività ludiche a contatto con antiche tradizioni contadine aspettano i piccoli in uno spazio a loro riservato nel Padiglione 2. Un’occasione imperdibile a contatto con gli animali e la natura dove si può imparare, per esempio, a costruire spaventapasseri o a sgranare pannocchie per fare insieme la polenta.   

Restauro e storia di macchine e attrezzature d’epoca in diretta
Torna per gli appassionati di trattori storici l’appuntamento con gli esperti di Vita in Campagna e MAD-Macchine Agricole Domani con dimostrazioni di restauro di parti di macchine d’epoca  e per conoscere caratteristiche e quotazioni della propria macchina. Da visitare nel Padiglione 1.

Mostra-mercato ad hoc per gli agricoltori amatoriali
Nei Padiglioni 5,1 e 2 un’ampia e qualificata scelta di espositori permetterà al visitatore di trovare i migliori prodotti per coltivare il suo hobby: da piccoli trattori e motozappe a rasaerba, decespugliatori e motoseghe; da attrezzature per l’innesto a gabbie, piante da giardino, sementi, fertilizzanti, materiali e arredi per la casa di campagna. In programma inoltre corsi tenuti da ditte specializzate su argomenti di interesse come la manutenzione delle macchine, l’essiccazione della frutta o la distillazione delle piante officinali.

A completare il programma nuovi eventi nelle sale convegni ai piani superiori della Fiera, con incontri per imparare a degustare olio d’oliva e miele, sulla difesa delle piante da frutto e dell’orto, oltre che sulla coltivazione del castagno e sulla produzione di vino. Anche nel 2014 si potrà inoltre visitare gratuitamente il museo agricolo “Giacomo Bergomi”, con la possibilità di seguire nuovi corsi gratuiti sui lavori in campagna di un tempo.
Friday, January 10, 2014 Nel 2014 la Fiera di Vita in Campagna punta su... quattro Quarta edizione, quattro padiglioni per la Fiera dedicata agli agricoltori per hobby che, dopo il successo del 2013, amplierà la superficie espositiva a 24.000 mq (+10% rispetto all’anno scorso) – “Dal 2010 registriamo un trend di crescita nel settore, l’anno prossimo dedicheremo un intero Padiglione al Salone di Origine, dove si troveranno le migliori produzioni tipiche italiane” anticipa Giorgio Vincenzi, direttore di “Vita in Campagna”.

Dal 21 al 23 marzo 2014 ritorno in grande stile per la Fiera di Vita in Campagna a Montichiari (Brescia), l’appuntamento nazionale giunto alla sua quarta edizione espressamente dedicato agli italiani che coltivano uno spazio verde o appassionati di campagna. Organizzata dalla rivista di Edizioni L’Informatore Agrario Vita in Campagna, si conferma come l’unica mostra-mercato in Italia che offre corsi-incontri gratuiti tenuti da esperti in una piccola fattoria ricostruita dal vero dove vengono simulate le principali attività di campagna. Un appuntamento di richiamo con prodotti, attrezzature e dimostrazioni che consentono all’agricoltore per passione di approfondire le proprie conoscenze tecniche nelle aree orto, giardino, frutteto, vigneto, oliveto, allevamenti e che nel 2014 presenterà un carnet di iniziative ancora più ricco e stimolante.
“Dopo il successo di pubblico crescente che l’anno scorso ha portato in 3 giorni quasi 34.000 visitatori, nel 2014 abbiamo deciso di ampliarla su 4 Padiglioni, per una superficie di circa 24.000 metri quadrati – spiega Giorgio Vincenzi, direttore di Vita in Campagna. La novità di punta è costituita dal Padiglione 8, che sarà interamente dedicato al “Salone di Origine – Prodotti tipici & Territorio”, grazie al quale sarà possibile conoscere, assaggiare e acquistare prodotti agricoli provenienti da numerose regioni d’Italia in uno stuzzicante percorso di valorizzazione delle tipicità italiane”.

Le prime anticipazioni per l’edizione 2014:

Oltre 100 corsi tecnici gratuiti in una fattoria ricostruita dal vero
Un mondo “verde“ da scoprire in 3 Padiglioni diversi, dove gli esperti mostreranno le principali operazioni da svolgere “dal vivo” per favorire la massima facilità di apprendimento. In particolare nel Padiglione 5, attorno alla casa di campagna, saranno ricostruiti un giardino, un orto e una zona dedicata all’allevamento delle api; nel Padiglione 1 si troveranno un frutteto, un vigneto e un noccioleto; il Padiglione 2 ospiterà un oliveto e gli animali con le mostre delle razze di conigli, di avicoli e di colombi. Tra i temi che saranno affrontati in un coinvolgente “a tu per tu” con il pubblico: la potatura, gli innesti, la messa a dimora delle piante e le diverse tecniche di coltivazione, l’allevamento di galline, tacchini, anatre, oche, conigli, capre e di animali da compagnia e la gestione di un apiario. Ampio spazio sarà inoltre dedicato alla manutenzione della casa di campagna e al risparmio energetico.

Appuntamento esclusivo con le tipicità italiane
Nel Padiglione 8, nel “Salone di Origine-Prodotti tipici italiani” saranno di scena i territori più suggestivi e i saperi e sapori più golosi del “made in Italy”. Ricco il calendario di eventi quotidiani, tra presentazioni, degustazioni e viaggi nel gusto da nord a Sud d’Italia. In primo piano la tipicità e la qualità delle produzioni, per imparare ad apprezzare le bellezze e le peculiarità delle zone d’origine. Tornano inoltre, a grande richiesta, i corsi gratuiti di cucina.

Speciale bimbi: “Impara e divertiti con la natura” nelle fattorie didattiche
Nuove attività ludiche a contatto con antiche tradizioni contadine aspettano i piccoli in uno spazio a loro riservato nel Padiglione 2. Un’occasione imperdibile a contatto con gli animali e la natura dove si può imparare, per esempio, a costruire spaventapasseri o a sgranare pannocchie per fare insieme la polenta.   

Restauro e storia di macchine e attrezzature d’epoca in diretta
Torna per gli appassionati di trattori storici l’appuntamento con gli esperti di Vita in Campagna e MAD-Macchine Agricole Domani con dimostrazioni di restauro di parti di macchine d’epoca  e per conoscere caratteristiche e quotazioni della propria macchina. Da visitare nel Padiglione 1.

Mostra-mercato ad hoc per gli agricoltori amatoriali
Nei Padiglioni 5,1 e 2 un’ampia e qualificata scelta di espositori permetterà al visitatore di trovare i migliori prodotti per coltivare il suo hobby: da piccoli trattori e motozappe a rasaerba, decespugliatori e motoseghe; da attrezzature per l’innesto a gabbie, piante da giardino, sementi, fertilizzanti, materiali e arredi per la casa di campagna. In programma inoltre corsi tenuti da ditte specializzate su argomenti di interesse come la manutenzione delle macchine, l’essiccazione della frutta o la distillazione delle piante officinali.

A completare il programma nuovi eventi nelle sale convegni ai piani superiori della Fiera, con incontri per imparare a degustare olio d’oliva e miele, sulla difesa delle piante da frutto e dell’orto, oltre che sulla coltivazione del castagno e sulla produzione di vino. Anche nel 2014 si potrà inoltre visitare gratuitamente il museo agricolo “Giacomo Bergomi”, con la possibilità di seguire nuovi corsi gratuiti sui lavori in campagna di un tempo.
Monday, March 25, 2013 Oltre 32.000 italiani conquistati dalla vita in campagna Dietro il boom di presenze alla Fiera di Vita in Campagna – oltre 32.000 in 3 giorni di manifestazione - il desiderio di recuperare le proprie origini e il valore del tempo, alla luce di una nuova sensibilità che nasce da un rapporto diretto con la natura.

Montichiari, 24 marzo 2013 – Edizione record per la Fiera di Vita in Campagna, che tra il 22 e il 24 marzo ha superato quota 32.000 visitatori, assiepati per seguire i corsi gratuiti di potatura, orticoltura, giardinaggio, cucina o semplicemente per assaggiare i prodotti tipici di Lombardia, Sicilia e Calabria nel nuovo Padiglione dell'agroalimentare. E se gli agricoltori per passione, secondo la ricerca Vita in campagna-Nomisma 2012, stima gli appassionati di orto e giardino in 2,7 milioni e 3,5 milioni, il boom di presenze in fiera quest'anno pare riflettere una tendenza di generale ritorno all'autenticità, non strettamente legata alle difficoltà del momento storico.
“Sembra emergere un fenomeno di portata sociale. Molti agricoltori amatoriali, ad esempio, hanno ereditato piccoli poderi o tenute di campagna e sono particolarmente motivati a imparare a gestirli - spiega Giorgio Vincenzi, direttore della rivista Vita in Campagna. Più che la crisi e il desiderio di risparmiare vince la voglia di recuperare la propria identità, di ritrovare il rapporto con la terra e la natura e, quindi, un nuovo stile di vita”. Una sensazione confermata anche da interviste effettuate tra gli stand alla manifestazione, numerose le persone che si sono portate a casa fiori in vaso o piante da frutto per abbellire il giardino o il proprio spazio verde, ma anche per recuperare un ritmo più a dimensione d'uomo, che tenga conto del trascorrere delle stagioni e valorizzi il tempo.
I trend in Fiera. Molto richieste per coniugare estetica e benessere in giardino piante officinali come lavanda, calendula, echinacea e rosmarino. E se per l'orto si punta a coltivare insalata, pomodori e cipolle, tra le attrezzature fiocca l'interesse per le piccole motozappe. Cresce, inoltre, il numero di italiani che apprezzano, recuperano o restaurano trattori d'epoca. Tra gli alberi da frutto il pubblico preferisce mele renette, pesche piatte, cachi della varietà cioccolatino, melograni e ciliege gialle. Per il balcone dell'appartamento si scelgono piante nane da frutto, cioè alberi in versioni “ridotte” coltivate in vaso per ottenere mele, pere, albicocche e godere quindi i frutti di una piccola “campagna” anche in città. L'italiano torna a utilizzare il legname da ardere, è interessato alla cultura contadina e ci tiene a imparare le ricette per preparare in casa la pasta sfoglia, la mostarda o il pane. Punta inoltre a un'alimentazione sempre più naturale, in armonia con le stagioni, valorizzando le proprietà nutrizionali e benefiche di erbe, piante medicinali e cibi. Come insegnavano i nonni, senza cadere nelle mode di un ecologismo di maniera, ma impostando un rapporto più moderno con la natura, alla luce di una nuova sensibilità.

Friday, March 08, 2013 La primavera inizia alla Fiera di Vita in Campagna In programma corsi gratuiti per chi si dedica all’agricoltura per passione, un Padiglione con un grande mercato con prodotti tipici da nord a sud d’Italia, una fattoria didattica per bambini e mostre agricole – Ricco il carnet di eventi: dall’incontro con il campione mondiale di fotografia naturalistica a corsi di degustazione di olio extravergine di oliva e miele, dall’esperto di fitoterapia per imparare a curarsi e stare bene con rimedi naturali a incontri per coltivare piante ed erbe aromatiche e un convegno apistico.

Tra due settimane, il 22 marzo, si apre al Centro Fiera di Montichiari la terza edizione della Fiera di Vita in Campagna, che offre centinaia di corsi gratuiti per appassionati di orto, giardino, frutteto, vigneto e piccoli allevamenti in una fattoria ricostruita dal vero. Organizzata dalla rivista mensile “Vita in Campagna” dal 22 al 24 marzo in tre Padiglioni su circa 20.000 mq, riserva numerose opportunità per gli agricoltori amatoriali o per desidera ritrovare saperi e sapori genuini e tipici. “Quest’anno abbiamo moltiplicato le iniziative per offrire ai visitatori (oltre 27.000 l’anno scorso) formazione, intrattenimento, opportunità di acquisto di prodotti specializzati e la possibilità di assaggiare specialità regionali” spiega Giorgio Vincenzi, direttore della rivista “Vita in Campagna”, con 80.000 abbonati in tutta Italia.
La manifestazione conferma la formula premiata dal successo delle scorse edizioni: oltre 100 i corsi per apprendere le principali tecniche di coltivazione delle piante e di allevamento degli animali, che vedranno all’opera in giardino, su olivo, pesco e in fattoria ogni giorno 14 esperti specializzati; tornano anche la mostra di 42 razze di conigli, alcune in via di estinzione, e le visite gratuite al Museo agricolo Giacomo Bergomi. Oltre 100 gli stand dove reperire e comprare prodotti specializzati per l’agricoltura per hobby o familiare.
Tra le novità più importanti un Padiglione, il n 8, denominato “All’origine dei prodotti. Dalla campagna alla tavola” con un mercato agricolo italiano per conoscere e acquistare prodotti tipici regionali, dalla liquirizia di Calabria alle lenticchie di Ustica e le olive di Nocellara del Belice, dai taralli pugliesi al salame casalin mantovano. In programma, inoltre, corsi di degustazione di olio extravergine di oliva e di miele (22 marzo) e corsi di cucina per preparare la pasta sfoglia o le mostarde. Tra le curiosità lo spazio dedicato a trattori e macchine agricole d’epoca con modelli storici e una fattoria didattica nel Padiglione 8 per insegnare ai bambini a realizzare spaventapasseri o a decorare con i semi. Fitto il calendario di eventi per soddisfare tutti i gusti (Centro Congressi, II piano, Padiglione 5). In fiera si può riscoprire il piacere di curarsi in modo naturale con l’esperto in fitoterapia Alessandro Formenti (22 marzo, ore 14,30), capire come progettare il proprio giardino con l’architetto del paesaggio Adriana Balzi (22 marzo, ore 10,30) o come sfruttare al massimo le peculiarità del terreno con l’agroecologo Luca Conte (23 marzo, ore 10). Da non perdere l’incontro con il campione mondiale di fotografia naturalistica Maurizio Bonora (24 marzo, ore 14,30), che svelerà i segreti per fotografare gli animali nel loro habitat naturale. In primo piano anche i segreti per realizzare una fattoria didattica di successo per scuole materne e primarie, al centro del nuovo libro di Cristina Bertazzoni (23 marzo, ore 14,30). Tra gli incontri quello con Consolata Pralorno, la “signora dei tulipani” (24 marzo, ore 14,30) e con Albano Moscardo, che illustrerà come impiegare il cavallo nel lavoro dei campi (24 marzo, ore 10). La Fondazione Minoprio e la Scuola Agraria del Parco di Monza organizzano il 23 marzo alle 11 e alle 15,30 incontri sulla coltivazione delle piante da balcone e da terrazzo e delle piante officinali e aromatiche, mentre l’Unaapi, Apilombarda e Apab sono a convegno sul tema dei fitofarmaci, della monocultura e della varroatosi nel settore apistico (24 marzo, ore 10).
Tutte le iniziative con il programma completo degli eventi e dei corsi sono visionabili su www.lafiera.vitaincampagna.it. Collegandosi al sito si può scaricare il biglietto di ingresso scontato del 50% (da 12 a 6 euro). La Fiera di Vita in Campagna si tiene dalle 9.30 alle 18, dal 22 al 24 marzo al Centro Fiera del Garda di Montichiari (Brescia).

Monday, March 04, 2013 Trionfo di sapori... Dalla campagna alla tavola Per la prima volta la Fiera di Vita in Campagna dedica un intero Padiglione ai prodotti di origine con specialità regionali da nord a sud Italia, corsi gratuiti per imparare a preparare la mostarda o il pane, menu-degustazione con piatti della cucina mantovana e un ricco mercato agricolo.

Verona, febbraio 2013 – Un Salone dell’agroalimentare italiano dove conoscere, assaggiare e acquistare dalle cicerchie siciliane alle mostarde mantovane, apprezzando sapori custoditi nella tradizione contadina regionale. Per la prima volta la Fiera di Vita in Campagna allarga i suoi confini e dedica un intero Padiglione del Centro Fiera di Montichiari alla gastronomia che il mondo ci invidia.
“Dal 22 al 24 marzo il Padiglione 8 si trasformerà in un grande e colorato mercato agricolo, dove i visitatori potranno acquistare direttamente dalle aziende i prodotti più rinomati di Lombardia, Puglia, Calabra, Basilicata e Sicilia” spiega Giorgio Vincenzi, direttore di Vita in Campagna. I prodotti di origine riscontrano infatti sempre più il favore degli italiani, anche in situazioni di crisi”. Saperi e sapori, insomma, in un unico imperdibile connubio. Il Padiglione, denominato “All’origine dei prodotti. Dalla campagna alla tavola” ospiterà infatti numerose iniziative per imparare e assaporare ricette della tradizione. Durante tutti e tre i giorni di manifestazione sono previsti infatti corsi gratuiti di cucina sulla preparazione delle mostarde (ore 10 e 16) e della sfoglia per la pasta fatta in casa (ore 11 e 14) tenuti da aziende agricole specializzate. Dimostrazione in diretta su come preparare il pane con Giordano Franchini, collaboratore di Vita in Campagna, sabato 23 marzo alle 15, autore della nuova Guida pratica di Edizioni L’Informatore Agrario “Il pane fatto in casa”.
Per l’edizione 2013 della manifestazione, infine, il Consorzio agrituristico mantovano propone lo speciale menu-degustazione di prodotti di fattoria mantovani provenienti dalle aziende agricole di tutto il territorio, dall’Oltrepò alle colline dell’Alto mantovano. Al prezzo di 18 euro si potranno apprezzare piatti tipici tradizionali come il risotto alla pilota, i tortelli di zucca, cotechino e salame casalin e sbrisolona.

>> PER APPROFONDIRE